Alfabeto Mutante

Parole nuove per dire il mondo che cambia

Quando il mondo cambia velocemente sotto i propri occhi occorre essere capaci di trovare le parole per descrivere il nuovo che nasce. Nel ‘700, in pieno illuminismo, un Gruppo di intellettuali guidati da Denis Diderot e Jean Baptiste d’Alembert diedero vita all’Encyclopédie ou Dictionnaire raisonné des sciences, des arts et des métiers che ridisegnava le mappe della conoscenza, delle arti, delle scienze, dei mestieri.

L’alfabeto mutante vuole riflettere sulle parole che descrivono i cambiamenti nell’area della cultura e dell’educazione registrandone l’evoluzione e tentando di decriptarne il senso e l’orizzonte.
E nel tempo del multimodale il nostro è un alfabeto mutante che utilizza diversi codici comunicativi: testo e scrittura, immagini e suoni, video, audio, …

H
come
M
come
C
come
D
come
N
come
G
come

GPT

A
come
D
come
A
come